Follow by Email

giovedì 8 marzo 2018

La Matrice del mondo e dell'uomo


....Il mondo non era altro che acqua e quando lo spirito del Signore stava sulle acque, l'acqua diventò mondo cioè matrice del mondo, trasformandosi nelle altre creature.
Tutto fu una matrice per l'uomo e lo spirito ebbe dimora nella carne...
Più tardi l'uomo si separò da questa matrice e fu fatta per lui una matrice propria e cioè le donne, che da allora sono una matrice come lo fu prima tutto il mondo: e lo spirito divino dimora in quella matrice, si crea in essa e pone in essa il frutto....
Guardino dunque le donne di non farsi alla fornicazione...
Iddio ha dato all'uomo la fantasia della voluttà e delle brame, perché essa si concentrasse in materia: questa materia è il seme...
Quando la fantasia voluttuosa e bramosa è sorta nell'uomo e si è posta nella sua speculazione, animata dalla volontà di agire, il seme è cresciuto ma non si è sparso né ha agito secondo proprio compito.
La fantasia del piacere sorge dalla speculazione, perché è la speculazione che fa, termina e forma la fantasia.
Questa speculazione sorge dall'oggetto...
Iddio ha preordinato la nascita in modo che la fantasia sia riposta in due persone, adattandosi nell'una alla fantasia dell'altra, nell'uomo a quella della donna e viceversa.
Perché l'uomo ha soltanto mezza fantasia, ma insieme alla donna ne ha una intera.
È dunque la fantasia la madre del seme e non la natura umana: da ciò si comprende facilmente che il seme non dipende affatto dalla libera volontà dell'uomo...
Nella matrice di risposta una forza attrattiva che è come il magnete e questa attira il seme...
La matrice genera il seme dell'umore sia negli uomini sia nelle donne, distillandolo dal cuore, dal fegato, dalla milza, dalle ossa, da midollo, dalle vene...da tutto ciò che esiste nel corpo..
La matrice genera nelle due persone il retto seme, mescolato allo sperma... in questo modo giunge il seme alla matrice; e dove manca la forma attrattiva della matrice, non avviene alcuna nascita..
Fanno male dunque i medici ignoranti ad attribuire allo sperma la forza generativa...
Tratto da "Il tesoro dei tesori. Scritti magici alchemici e ermetici" di Paracelso
Google+