Follow by Email

mercoledì 7 ottobre 2015

Le costellazioni celesti e i sogni


Esiste una relazione fra le costellazioni celesti e il destino dell'individuo o addirittura dell'intero genere umano.
Le costellazioni celesti rappresentano le costellazioni di sfondo dei grandi avvenimenti storici, come se nell'inconscio profondo non fossimo isolati ma in qualche modo collegati all'umanità tutta, e l'umanità stesse sognando un sogno senza fine.
A questo si devono i cambiamenti nella politica e nelle religioni.
Se riflettiamo su quanto il modo di vedere dell'umanità si è trasformato negli ultimi trent'anni, ci rendiamo conto di come i cambiamenti collettivi importanti avvengano velocemente.
Naturalmente, gli esseri umani intelligenti riflettono sui processi più profondi che stanno dietro gli eventi storici esterni.
Il fatto che il sognatore si attardi a osservare il cielo, può  quindi significare che egli non soltanto guarda le costellazioni più profonde della sua vita personale, ma anche quelle dell'intera società.
'Costellazioni' deriva da 'stelle'; significa l'insieme delle stelle, l'unione dell'umanità con le stelle.
Se si ha bisogno di un orientamento: "Dove sono adesso? Qual è il mio compito?" Si sogna di guardare il cielo  e scorgere le costellazioni planetarie.

Per esempio la congiunzione fra Giove e Saturno ha una storia molto antica. Si verificò venti volte nel periodo della nascita di Cristo; secondo la tradizione storica, precisamente sette anni prima che Cristo nascesse.
Ora è  noto che Saturno è  considerato un dio malevolo.
Saturno è uno spirito oscuro e distruttivo.
Giove, invece, viene generalmente ritenuto la stella dei re, del Re della Giustizia, dell'espansione terrena, della magnanimità, di tutte le qualità positive di una persona regale.
La tradizione vuole che il cristianesimo sia nato in un momento di congiunzione fra questi contrasti estremi: il buio e la luce, il corpo e lo spirito.
Prima, tutto era diviso da opposti e conflitti. L'idea centrale era che l'età del cristianesimo si sarebbe caratterizzata dapprima per il dominio di Cristo, lo spirito di Giove e successivamente per il dominio dell'anti-Cristo, lo spirito di Saturno.
La congiunzione di Saturno e Luna veniva considerata come l'annuncio di un'epoca rivoluzionaria, di grande dubbio religioso, di cambiamento.
Nel corso dei secoli la Luna è  sempre stata vista come l'entità che dominava il mondo caduco e mutevole. Era una costellazione femminile, in perenne mutamento, che spendeva accanto alle costellazioni maschili eterne, il regno delle idee platoniche dove nulla cambiava, se non attraverso lunghissimi processi storici.
La mutevole costellazione lunare governava le mestruazioni, la nascita e la morte, gli animali, le maree e così via.
La presenza della luna nei sogni può essere vista come la riflessione di una situazione collettiva, che ha a che fare con l'emergere dell'archetipo femminile.
La nostra epoca è caratterizzata dall'emergenza di un forte elemento femminile, che possiamo constatare sua nella liberazione della donna sia nel cambiamento della psicologia maschile.
Vedi anche:
Stelle
Luna
Influssi astrali
Tratto da "Il mondo dei sogni "di Marie Louise von Franz

Nessun commento:

Posta un commento

Google+