Follow by Email

giovedì 7 gennaio 2016

Tipo di sentimento introverso e pensiero estroverso


Tipo razionale n.4
Il tipo di sentimento introverso si adatta alla vita soprattutto mediante il sentimento ma in modo introverso.
È  assai difficile capire questo tipo.
Jung afferma che a esso si applica perfettamente il detto: "Le acque chete corrodono i ponti".
La sua scala di valori è  molto differenziata ma inespressa: esercita un'influenza tutta interiore.
Dietro gli avvenimenti importanti e di valore troviamo proprio il tipo di sentimento introverso, come se il suo sentimento introverso lo avesse avvertito: "Quella è  la cosa giusta".
Con una sorta di silenziosa lealtà, senza alcuna spiegazione, questi tipi compaiono laddove si svolgono fatti interiori molto importanti, costellazioni archetipiche.
Esercitano in genere sull'ambiente una segreta influenza positiva, stabilendo parametri ai quali gli altri, più o meno consapevolmente, si conformano.
Lo fanno silenziosamente perché sono troppo introversi per esprimersi oltre lo stretto necessario; ciò nondimeno la loro influenza è molto penetrante.
Spesso, per esempio, sono i tipi di sentimento introverso a costituire la spina dorsale etica di un gruppo: senza irritare gli altri con prediche morali o precetti etici, si comportano in prima persona secondo sistemi di valore talmente corretti da emanare segretamente un'influenza positiva sulle persone intorno a loro.
Il loro sentimento differenziato introverso sa riconoscere il fattore interiore veramente importante.
Il pensiero di questo tipo è  estroverso.
In sorprendente contrasto con il loro aspetto interiore silenzioso e non appariscente le persone di questo tipo si interessano generalmente a un numero incredibile di fatti esterni.
Tendono piuttosto a restare tranquillamente al loro posto ma il loro pensiero estroverso si aggira vagabondo entro una gamma straordinariamente vasta di fatti esterni.
Quando decidono di servirsi del loro pensiero estroverso in modo creativo essi incontrano la solita difficoltà degli estroversi: si lasciano stimolare all'eccesso da troppo materiale, troppe informazioni e troppi fatti, così che il loro pensiero inferiore estroverso talora si perde in una palude di dettagli da cui non riescono più a districarsi.
L'inferiorità del loro pensiero estroverso si esprime spesso in una certa monotonia: finiscono con il servirsi di un solo, forse due concetti, con cui compiono interminabili scorribande in una quantità enorme di materiale.
Il vantaggio del pensiero estroverso inferiore è quello di scandagliare con poche idee una quantità enorme di materiale, hanno il grande pregio di essere semplice, chiaro e intelligibile.
Il pensiero estroverso inferiore è caratterizzato da quelle stesse tendenze negative a diventare tirannico, rigido e intollerante che caratterizzano tutte le altre funzioni inferiori.
Tratto da "Tipologia psicologica" di M.L. von Franz

Nessun commento:

Posta un commento

Google+