Follow by Email

venerdì 3 ottobre 2014

I due Sentieri (parte seconda)

Per la folla è la Dottrina dell'Occhio; la Dottrina del Cuore è per gli eletti.
La ruota della Buona Legge gira rapidamente.
Macina notte e giorno. E libera il chicco d'oro dall'inutile involucro, e da ogni rifiuto monda la farina.
La mano  del Karma guida la ruota; i giri suoi segnano i battiti del cuore karmico.
La vera conoscenza è la farina, il falso sapere l'involucro.
La lampada arde luminosa quando il lucignolo e l'olio sono puliti. Per renderli mondi è necessario qualcuno che li netti. La fiamma non avverte il processo di ripulitura. I rami di un albero sono scossi dal vento; il tronco rimane immobile.
Il corpo può essere agitato, e la tua mente tranquilla, e l'Anima tua limpida come un lago alpestre.
Semina atti di bontà e ne raccoglierai i frutti.
Per raggiungere il Nirvana si deve raggiungere la Conoscenza di Sé, e la Conoscenza di Sé nasce dalle opere d'amore.
Fissa lo sguardo dell'Anima tua  sulla Stella di cui sei raggio, la Stella fiammeggiante che brilla nell'oscura profondità dell'Ente Eterno, per i campi sconfinati dell'Ignoto. 
Se vuoi raccogliere dolce pace e riposo cospargi con i semi del merito i campi delle messi future. Accetta i dolori della nascita.
Ritirati dalla luce del Sole nell'ombra per lasciar maggior posto agli altri.
Le lacrime che irrigano il suolo riarso della pena e del dolore fanno sbocciare i fiori e maturare i frutti della retribuzione karmica.
Fiamme purificanti che elevandosi sotto l'occhio karmico tessono la trama gloriosa delle tre vesti del Sentiero.
Queste vesti sono: Nirmânakâya, Sambhogakâya e Dharmakâya, veste sublime.
La via della felicità egoistica è sdegnata dai Bodhisattva del Cuore Segreto, dai Buddha di Compassione.
Vivere per il bene dell'umanità è il primo passo.
Praticare le sei gloriose virtù il secondo.
Rivestire l'umile veste del Nimânakâya è rinunziare per sé alla beatitudine eterna per aiutare la salvezza dell'uomo.
Ma se le ali della Dottrina del Cuore volano troppo in alto per te, se tu stesso hai bisogno di aiuto allora, o uomo dal timido cuore sii contento riguardo la Legge della Dottrina dell'Occhio.
Il Sentiero Segreto lo potrai raggiungere domani.
Sappi che nessuno sforzo, per quanto piccolo, in buona o in cattiva direzione, può scomparire dal mondo delle cause. Neppure il fumo disperso rimane senza traccia. «Una parola dura pronunciata in vite trascorse non si distrugge ma inevitabilmente ritorna».
Il Karma del ciclo delle tue nascite, il destino di coloro che, nella loro pena e nel loro dolore, son nati con te, di coloro che gioiscono e piangono di vita in vita, incatenati alle tue passate azioni.
Agisci oggi per loro, ed essi agiranno per te domani.
Il bocciolo della Rinunzia del Sé genera il dolce frutto della Liberazione finale.
L'inazione basata sulla preoccupazione egoistica non può portare che cattivi frutti.
Il devoto egoista vive senza scopo. L'uomo che nella vita non ha compiuto il lavoro destinatogli ha vissuto invano.
Tratto da "Il libro dei precetti aurei" di Helena P. Blavatskij

Nessun commento:

Posta un commento

Google+