Follow by Email

venerdì 14 febbraio 2014

Il Simbolo del Dollaro $

Partiamo dal simbolismo delle due colonne d'Ercole, eroe solare delle dodici fatiche corrispondenti allo Zodiaco.
Queste due colonne indicano i solstizi, nella rappresentazione geografica collochiamo queste due nello Stretto di Gibilterra di cui in Europa troviamo la colonna del nord mentre quella situata in Africa è quella del sud.
Stando così le cose, il motto non plus ultra riferito a queste colonne pare avere un duplice significato:
indica non solo, secondo l'interpretazione comune che si riferisce al punto di vista terrestre ed è valida d'altronde nel suo ordine, che esse segnano i limiti del mondo 'conosciuto', cioè in realtà i limiti che, per ragioni che potrebbe essere interessante indagare, non era permesso ai viaggiatori superare;
ma indica nello stesso tempo, e forse bisognerebbe dire prima di tutto, che, dal punto di vista celeste, esse sono limiti che il sole non può varcare ed entro i quali, come fra le due tangenti di prima, si compie internamente il suo cammino annuale.
C'è un simbolo che sembra essere della massoneria anglosassone, e che comunque  è conservato solo in essa:
E' un cerchio con un punto al centro compreso tra due tangenti parallele; e si dice che queste due tangenti rappresentino i due san Giovanni, le due colonne d'Ercole, i due solstizi...
Il cerchio è qui infatti la figura del ciclo annuale, e il suo significato solare è reso del resto più evidente dalla presenza del punto centrale, poichè la medesima figura è nello stesso tempo anche il segno astrologico del sole; le due rette parallele sono le tangenti a questo cerchio nei punti solstiziali, e segnano così il loro carattere di 'punti-limite', poichè tali punti sono infatti i limiti che il sole non può mai superare nel corso del suo cammino.

                      

Su antiche monete spagnole, si vede una raffigurazione delle colonne d'Ercole, legate da una specie di banderuola sulla quale è scritto il motto non plus ultra; ora, fatto fatto che sembra abbastanza poco noto è che da questa raffigurazione è derivato il contrassegno usuale del dollaro americano; ma in tale immagine tutta l'importanza è stata data alla banderuola, che in origine era solo un accessorio e è stata mutata nella lettera S, di cui aveva pressappoco la forma, mentre le due colonne, che costituivano l'elemento essenziale, si trovavano ridotte a due trattini paralleli ($), verticali come le  tangenti al cerchio nel simbolismo massonico appena descritto.
Questa cosa non è priva di significato e di ironia, visto che proprio la 'scoperta' dell'America ha annullato di fatto l'antica applicazione geografica de non plus ultra.
Fonte: "Simboli della Scienza sacra" R.Guènon
Notare come la rielaborazione del simbolo massonico della foto soprastante crea il simbolo del dollaro dividendo la circonferenza del cerchio al centro delle due colonne e formando una forma di S dopodichè reinserire le due colonne all'interno anzichè all'esterno.
(Segno di supremazia americana)



Nessun commento:

Posta un commento

Google+