Follow by Email

martedì 12 gennaio 2016

Tipo di sensazione introversa e intuizione estroversa inferiore


Tipo irrazionale n.2
Il tipo di sensazione introversa è simile a una pellicola fotografica ultrasensibile.
Questo tipo, quando vede qualcuno entrare in una stanza ne osserva la pettinatura, l'espressione del volto, i vestiti, il modo di camminare e quello di entrare. Assorbe ogni singolo dettaglio.
L'impressione va dall'oggetto al soggetto è  come se una pietra cadesse in acque profonde; l'impressione scende sempre più giù fino ad affondare.
Visto dall'esterno questo tipo sembra un po' sciocco. Se ne sta lì  seduto e osserva e non si riesce a capire  cosa sta succedendo dentro di lui. Sembra un pezzo di legno senza reazioni.
Questo tipo può  sembrare molto lento.
In realtà le reazioni interiori procedono rapide sotto sotto mentre la reazione esterna tarda a comparire.
Quando un tipo così  riesce a esprimere le sue impressioni fotografiche in forma artistica si dedica alla pittura o alla scrittura.
L'intuizione inferiore di questo tipo ha un carattere magico, fatato, fantastico.
Però è  rivolta verso il mondo esterno impersonale, collettivo.
L'intuizione in questo tipo si occupa di eventi che si svolgono sullo sfondo; egli coglie le possibilità e i futuro dell'ambiente esterno.
Fantasie archetipiche che non rappresentano principalmente il problema del sognatore ma i problemi del suo tempo.
L'aspetto negativo della sensazione sta nel fatto che il tipo rimane bloccato nella realtà concreta.
Jung una volta osservò: "Per loro non esiste il futuro, non esistono possibilità future essi vivono nel qui e ora e davanti a loro vi è  come una cortina di ferro".
Si comportano nella vita come se tutto dovesse sempre rimanere così com'è sono incapaci di pensare che le cose possano cambiare.
Lo svantaggio di questo tipo consiste nel saper assimilare soltanto con grande difficoltà le straordinarie fantasie interiori emergenti proprio perché la loro funzione conscia è  così precisa e lenta.
Ma quando decide di prendere sul serio la propria intuizione tende a prenderne atto con grande precisione.
L'intuizione viene come un lampo e appena cerchiamo di fermarla se n'è già andata.
L'unico modo per assimilare la sua funzione inferiore sarebbe quello di allentare la presa della funzione superiore.
Se si cerca di obbligarlo ad assimilare l'intuizione troppo in fretta, egli viene assalito dai sintomi fisici del mal di mare.
Si sente mancare sotto i piedi il solido terreno della realtà, sul quale è  così ben piantato.
Le intuizioni assumono spesso natura sinistra; di conseguenza se non vengono elaborate, i contenuti profetici che da essa emergono, avranno un carattere pessimistico e negativo.
L'intuizione negativa qualche volta coglie nel segno. Ma non conosce le mezze misure o è  assilitamente corretta o è  completamente fuori strada.
L'intuizione inferiore è  primitiva e il tipo di sensazione potrà sorprendersi per la precisione con la quale colpisce il bersaglio o al contrario, esprimerà previsioni assolutamente false, frutto di pura invenzione.
Tratto da "Tipologia psicologica" di M. L. von Franz

Nessun commento:

Posta un commento

Google+