Follow by Email

domenica 5 ottobre 2014

I sette Sutra o Principi universali


Un principio per ogni giorno della settimana, su cui meditare per evolvere spiritualmente ed entrare in contatto con la propria guida interiore.
Lo scopo è far diventare i sutra parte della vostra realtà, sincronizzandovi con l'universo e realizzando la propria via...

Primo Principio
Sutra: Aham brahmasmi
Il fulcro del mio essere è la realtà fondamentale, la radice e il terreno dell'universo, la fonte di tutto ciò che esiste.
Il fulcro del mio essere è anche il fulcro di ogni essere vivente.

Immagina che l'intero universo venga messo in scena dentro di te: "aham brahmasmi"
Immagina di essere connesso a tutto ciò che esiste: "aham brahmasmi"
Immagina di essere una goccia di cristallo, rifletteti la luce di tutti gli altri esseri viventi e quella dell'intero univeso: "aham brahmasmi"
Immagina di essere un filo della rete cosmica che collega tutti i fili: "aham brahmasmi"
Immagina di essere eterno: "aham brahmasmi"

Secondo Principio
Sutra: Tat tvam asi
Io vedo l'altro in me stesso e me stesso negli altri.
Noi siamo specchi per gli altri e abbiamo bisogno di vedere noi stessi nell'immagine riflessa di coloro che ci stanno intorno.

Immagina che il tuo spirito non sia soltanto in voi ma si trovi in tutti gli altri esseri viventi: "Tat tvam asi"
Immagina che ognuno sia un riflesso di voi stessi: "Tat tvam asi"
Immagina di guardare l'universo e di vedere il vostro specchio: "Tat tvam asi"
Immagina di vedere ciò che gli altri vedono e ciò che gli altri provano : "Tat tvam asi"
Immagina di essere le qualità che più ammirate negli altri: "Tat tvam asi"
Immagina che gli altri riflettano le qualità che ammirate in voi stessi: "Tat tvam asi"
Immagina di trovarti in un lunghissimo corridoio rivestito di specchi dove puoi vedere per chilometri la tua immagine riflessa e ogni riflesso che vedi sei tu stesso che appari differente: "Tat tvam asi"

Terzo Principio
Mantra: Sat chit ananda
Il mio dialogo interiore riflette il fuoco della mia anima.
La mia anima è libera da qualsiasi costrizione, la mia anima possiede una conoscenza istintiva, la mia anima esiste in piena realizzazione.

Immagina di essere centrato/a e perfettamente tranquillo/a: "Sat chit ananda"
Immagina di guardare il mondo con conoscenza e pace: "Sat chit ananda"
Immagina che tutti gli esseri viventi siano uguali a te: "Sat chit ananda"
Immagina di non essere influenzato/a dalle lusinghe e dalle critiche: "Sat chit ananda"
Immagina di essere focalizzato/a sul viaggio, e non sulla destinazione: "Sat chit ananda"
Immagina che in tua presenza ogni ostilità venga sostituita da una pace profonda: "Sat chit ananda"
Immagina di essere distaccati da quello che sarà il risultato: "Sat chit ananda"
Immagina che dentro di te ci sia un profondo oceano di quiete che non viene agitato da alcuna turbolenza: "Sat chit ananda"
Immagina di diffondere intorno a te amore così come il fuoco diffonde la luce: "Sat chit ananda"
Immagina di amare ogni cosa e ogni essere vivente. Immagina di essere ubriaco/a d'amore: "Sat chit ananda"
Immagina che la risposta giusta si presenti a te in maniera spontanea ogni volta che ti poni un interrogativo: "Sat chit ananda"
Immagina di sapere esattamente che cosa fare in ogni situazione: "Sat chit ananda"

Quarto Principio
Sutra: San kalpa
Le mie intenzioni hanno un potere organizzativo infinito.
Lasciamo che i gesti dell'universo agiscano per nostro conto.
Tornare ad essere consapevoli del proprio cuore respirandovi dentro.
Inspirare dicendo " Amore...conoscenza.. beatitudine.. amore" espirare contando fino a quattro.

Immagina che l'universo sia un vasto oceano di consapevolezza nel quale si diffondono le intenzioni che partono da tuo cuore: "San kalpa"
Immagina che la tua intenzione diriga l'attività infinita dell'universo controbilanciando l'intero ecosistema: "San kalpa"
Immagina che la tua intenzione porti gioia e sorrisi a coloro che soffrono: "San kalpa"
Immagina di portare successo a coloro che sono convinti di fallire: "San kalpa"
Immagina di portare la forza a coloro che si sentono deboli e timorosi: "San kalpa"
Immagina di portare la speranza a coloro che sono disperati: "San kalpa"
Immagina che i vostri pensieri possano influenzare le forze naturali dell'universo e di poter diffondere la pioggia e il sereno, le nubi e gli arcobaleni : "San kalpa"
Immagina che ogni pensiero che formuli, ogni parola che pronunci e ogni tuo gesto sia di beneficio al mondo: "San kalpa"

Quinto Principio
Sutra: Moksha
Io sono emozionalmente libero.
La mia anima è estranea a qualunque melodramma, sono immune dal risentimento, dalle offese, dalle ostilità e dal senso di colpa. Sono libero dalla presunzione. Sono libero dalla vanità. Sono libero dall'autocommiserazione, so ridere di me stesso, vedo il lato positivo della vita.

Immagina di non avere alcuna forma fisica e di essere sempre e ovunque un campo di consapevolezza: "Moksha"
Immagina di esserti lasciato per sempre alle spalle qualunque forma di rabbia o risentimento: "Moksha"
Immagina di essere libero/a dal desiderio di accusare gli altri e da qualunque senso di colpa: "Moksha"
Immagina di non lasciarti mai coinvolgere da melodrammi e isterie: "Moksha"
Immagina di poter scegliere qualunque emozione vuoi provare: "Moksha"
Immagina di poter stabilire qualsiasi obbiettivoe di riuscire a raggiungerlo: "Moksha"
Immagina di essere libero/a da qualsiasi dipendenza: "Moksha"
Immagina di poter reagire nella maniera più evoluta possibile: "Moksha"
Immagina che non ci sia alcun limite a ciò che puoi manifestare: "Moksha"
Immagina di poter sempre vedere le infinite possibilità che hai a disposizione: "Moksha"

Sesto Principio
Sutra: Shiva-shakti
Io do vita agli dei e alle dee che racchiudo in me; attraverso di me le divinità esprimono i loro attributi e i loro poteri.
Accogliere il lato maschile e quello femminile che dentro di noi.
Trovate il Cosmo interiore: io sono dentro l'universo, l'universo è dentro di me.

Immagina di poter scegliere di essere contemporaneamente entità maschile e femminile: "Shiva-shakti"
Immagina di essere forte, deciso/a, coraggioso/a e potente: "Shiva-shakti"
Immagina di essere splendido/a, sensuale, intuitivo/a, premuroso/a e affettuoso/a: "Shiva-shakti"
Immagina di essere solido/a come una roccia: "Shiva-shakti"
Immagina di essere mutevole come il vento: "Shiva-shakti"
Immagina di essere un angelo con le ali:  "Shiva-shakti"
Immagina di essere una creatura illuminata colma di compassione: "Shiva-shakti"
Immagina di essere una creatura divina che gioca nei regni celesti: "Shiva-shakti"
Immagina di poter trasformare la tua forma esteriore in qualsiasi animale, pianta, o roccia: "Shiva-shakti"
Immagina che tutti gli esseri mitologici risiedano in te e che alcuni di loro siano i tuoi archetipi preferiti: "Shiva-shakti"
Immagina che l'archetipo viva in te: "Shiva-shakti"

Settimo Principio
Sutra: Ritam
Io sono capace di identificare i messaggi dell'Universo e mi lascio andare nella danza cosmica.
Io sono in equilibrio con il Tutto.

Immagina di muoverti al ritmo degli impulsi dell'universo consapevole: "Ritam"
Immagina di danzare al ritmo dell'universo: "Ritam"
Immagina che i ritmi del tuo corpo siano in perfetto ordine: "Ritam"
Immagina che il tuo corpo sia una sinfonia: "Ritam"
Immagina di essere l'armonia dell'universo: "Ritam"
Immagina che ogni volta che cerchi qualcosa l'universo ti fornisca indicazioni utili sottoforma di segni: "Ritam"
Immagina che ci sia una connessione tra cio che accade nei tuoi sogni e ciò che succede durante la veglia: "Ritam"
Immagina che esiste un sognificato e uno scopo per tutto ciò che accade e che fai: "Ritam"
Immagina di contribuire alla creazione del mondo: "Ritam"
Immagina di vedere il significato nascosto di ogni singolo evento: "Ritam"
Immagina che la vita sia un susseguirsi di eventi importanti: "Ritam"
Immagina di possedere talenti unici che utilizzi per aiutare gli altri: "Ritam"
Immagina di essere felice: "Ritam"
Tratto e adatto dal libro "Le coincidenze" di Deepak Chopra

Nessun commento:

Posta un commento

Google+