Follow by Email

mercoledì 9 aprile 2014

Realizzazione del Tao

«Se vuoi produrre il corpo di diamante, senza dispersioni
Con cura devi riscaldare la radice della coscienza della vita.
Illuminare devi il paese beato ch'è sempre vicino,
E colà celato, lasciarvi sempre abitare il tuo vero Io.»
Questa sorta di istruzione alchimistica è un metodo o una via per la produzione del corpo adamantino.
Bisogna adoperare un ampliamento della coscienza (riscaldamento) affinché la dimora dell'essere spirituale venga illuminata.
Anche la vita va resa più intensa. Dalla combinazione di ciò nasce la "vita cosciente".
Bisogna fondere la coscienza e la vita coltivandole entrambe, in questo modo si ottiene la fusione di esse e si attua il "compimento del grande Tao".
Il Tao è la 'via' il centro dell'essere, la 'luce del cielo' che dimora nel 'cuore celeste'.
Da "Il segreto del fiore d'oro"
«La via verso la verità si apre solo a chi lascia da parte ogni intenzione.
Dovremmo crescere come un albero che non conosce neppure lui la propria legge. Restiamo invece vincolati alle nostre intenzioni, senza sapere che l'intenzione limita, anzi esclude, la vita.
Crediamo di poter rischiarare l'oscurità con le intenzioni, e in questo modo non cogliamo la luce.»
Questo è un invito a lasciar accadere spontaneamente gli eventi psichici
«Il lasciar accadere il fare nel non-fare, l'abbandonarsi è diventato per me la chiave che dischiude la porta verso la via»
«Quanto più sei intelligente, tanto più folle è la tua ingenuità.
Non vogliamo però neppure diventare apposta degli stolti rendendoci schiavi dell'ingenuità, ma saremo piuttosto degli stolti intelligenti. Questo ci conduce al senso superiore. L'intelligenza si unisce all'intenzione. L'ingenuità non conosce intenzioni. L'intelligenza conquista il mondo, mentre l'ingenuità conquista l'anima.»
Anima: «Hai misurato la profondità del mio abisso ed esplorato tutte le vie che ti farò ancora percorrere?»
Jung:«Non sapevo di essere il tuo vaso, vuoto senza di te, ma traboccante se sto con te».

Dal "Liber Novus" C.Jung

Nessun commento:

Posta un commento

Google+