Follow by Email

lunedì 24 marzo 2014

Il simbolismo della Scala

Un altro simbolo assiale è la scala: "l'Asse dell'Universo è come una scala sulla quale si effettua un perpetuo movimento ascendente e discendente".
Far sì che si compia questo movimento è la destinazione essenziale della scala.
La forma della scala richiede alcune osservazioni: i suoi due montanti verticali corrispondono alla dualità dell'Albero della Scienza o nella Cabala ebraica, alle due colonne di destra e di sinistra dell'albero sefirotico; né l'uno né l'altro è propriamente assiale, e la colonna di mezzo che è l'asse vero e proprio non è raffigurata in modo sensibile, ma è il centro dei pioli che sono situati in senso orizzontale.
Nell'antico ermetismo cristiano si trova l'equivalente nel simbolo della lettera H.
La scala offre un simbolismo completo: si potrebbe dire che è pari a un ponte verticale che si eleva attraverso i due mondi e permette di percorrere l'intera gerarchia passando di piolo in piolo che rappresentano i mondi stessi e quindi diversi livelli o gradi dell'Esistenza universale.
Questo significato completo si trova nel simbolo della Scala di Giacobbe lungo la quale gli angeli salgono e scendono, Giacobbe nel luogo in cui ebbe la visione posò una pietra che eresse come un pilastro che rappresenta l'Asse del Mondo in rappresentanza e sostituzione fisica della scala stessa.
Gli angeli rappresentano propriamente gli stati superiori dell'essere e ad essi corrispondono i pioli, questo spiega perché la scala deve essere con la base poggiata a terra, cioè nel mondo di supporto a partire dal quale si deve effettuare l'ascensione.
Si può supporre anche che la scala si prolunghi sotto terra per comprendere la totalità dei mondi, come in realtà deve essere, la sua parte inferiore sarebbe in ogni caso invisibile anche perché i pioli inferiori sono già stati percorsi.
Nei misteri mitriaci la scala aveva sette pioli che erano messi in rapporto con i sette pianeti ed erano formati dai metalli ad essi rispettivamente corrispondenti: questi pioli rappresentavano altrettanti gradi successivi dell'iniziazione.

Rappresentazione della scala a sette pioli

Dante identifica i sette cieli con le sette scienze il che non fa alcuna differenza in quanto si riferisce alle scienze tradizionali nel loro senso più profondo ed esoterico.
In alcuni casi si trova anche il simbolo della scala doppia in cui si sale da un lato per i pioli che sono le scienze e si discende dall'altro per i pioli che sono virtù, quest'ultime rappresentano i frutti dei gradi di conoscenza applicati nella salita ai loro rispettivi livelli.
Invece nel caso della scala semplice uno dei montanti può essere considerato in certo modo come ascendente e l'altro come discendente a seconda del significato delle due correnti cosmiche di destra o di sinistra con le quali questi due montanti sono in corrispondenza mente l'asse rimane invisibile anche se elemento principale del simbolo.
La scala a chiocciola e la sua salita simboleggia un'ascensione meno diretta poiché non si compie verticalmente secondo la direzione dell'asse ma si  compie secondo delle curve che avvolgono l'asse in modo che il suo processo appaia periferico e non centrale.
Il risultato dovrebbe essere analogo, in quanto si tratta comunque di una salita attraverso la gerarchia degli stati dell'essere.
Fonte: "Simboli della Scienza sacra" di R. Guenon.

Nessun commento:

Posta un commento

Google+