Follow by Email

lunedì 3 febbraio 2014

Siamo Sognatori e non ci vogliamo svegliare....

A volte, anzi direi molto spesso, ci si sente molto soli ad inseguire i propri sogni , soprattutto quando son sogni di libertà, di evoluzione interiore, sogni di amore reciproco e di vita migliore.
Ti senti così dannatamente anacronistico e controcorrente...così solo e "pecora nera", ti classificano come una "freack", come una "svalvolata", un "figlio dei fiori"..
In realtà credo che queste aspirazioni siano frutto di un risveglio di coscienza, e più che un sogno sia un'idea archetipica  che ritrovi in tutti coloro che hanno deciso di "togliere il velo", di uscire da questo stato di "coma vegetativo collettivo" che ci "guida" verso una direzione non nostra, non concepita dal profondo di noi ma decisa da un Sistema che sceglie per tutti la direzione da prendere, un po' come un gregge  di pecore con il suo cane pastore...
Malgrado penso che la tecnologia stia contribuendo a questa massificazione, se ben usata può essere un grande strumento di divulgazione e di incontro:
Grazie al web ho avuto il piacere di conoscere persone che condividono questa idea di risveglio e di ritorno all'Amore reciproco... persone eccezionali che "camminano" nella stessa direzione, seguendo comunque il proprio personale sentiero.
L'altro giorno scrivevo:
"In questo Sistema che sta solo riuscendo a far sviluppare nelle persone egoismo, egocentrismo, menefreghismo...tutta una serie di ismi che allontanano l'individuo da quei sentimenti come l'amore, la pietà, la compassione, la solidarietà, diventa sempre più difficile aiutare il prossimo, e non perché non vi sia la voglia nel profondo del cuore, ma perché siamo talmente disperatamente impegnati a riuscire a sopravvivere che non si ha tempo per ascoltare il buono che c'è in noi... Solo chi riesce a non dimenticare quella vocina che in realtà è il più forte suono che ci appartiene... Solo chi non la soffoca e l'ascolta, cercherà di evolvere non nel creare una propria ricchezza materiale personale, ma un progetto che prevede l'aiuto reciproco, il sogno di poter accogliere chiunque abbia bisogno di una mano e che ne possa dare a sua volta... Il sogno di credere che un giorno non ci sarà neanche bisogno di chiedere ma solo di accogliere.."
Dalla mia pagina di Facebook

Riferendomi ad una situazione in cui un anima in difficoltà chiede aiuto concreto ai suoi contatti, ma nessuno riesce a far nulla perchè questo periodo non si riesce a far nulla davvero...
E questo succede perchè siamo dentro un Sistema completamente materialistico, ma non sarà sempre così...

Oggi con grande piacere ho trovato questo post di Federico che ora sta girando l'Australia e che scrisse il periodo in cui era vagabondo per l'India...
Persona molto particolare Fede.. il pomeriggio passato insieme non ho capito quasi nulla di lui, solo che ha un'energia fortissima, molto "palpabile"... raramente incontri gente di cui puoi quasi toccare l'energia!!!
Egli è una di quelle persone che è più anima che essere umano... è una di quelle persone che "ascolteresti" per ore anche restando in completo silenzio a "percepire" ciò che comunica la sua anima più che la sua voce...
Questo è un post estrapolato dal suo profilo Facebook Vagando e Scrivendo in cui sta raccontando l'Australia vista e percepita da lui.. il suo modo di scrivere non solo rapisce ma ti fa vivere ciò che leggi...

"Ritrovata nei miei diari dell'India. Scritta tempo fa, dopo una meditazione serena in una delle mie montagne dell'Himalaya. Immaginate il contesto e prendetela per come è...
{Sono un sognatore...
Sogno un giorno in cui l'uomo lascerà andare il nome e cognome, il titolo, la qualifica, il ruolo e la catalogazione... e chiamerà "fratello" e "sorella".
Sogno un giorno in cui il mondo smetterà di venir leso, le foreste tagliate, i mari inquinati, la terra consunta ed i fiumi avv
elenati.
Sogno un giorno in cui l'uomo capirà che v'è cibo in abbondanza per tutti, se lo condivide col prossimo suo come se lo stesse dando a se stesso.
Sogno un giorno in cui l'uomo non avrà preferenze sugli esseri viventi e abiterà in pace e fratellanza, senza uccidere per potersi nutrire e vestire.
Sogno un giorno in cui la tecnologia sarà a disposizione di tutti senza per questo mettere a rischio la salute della nostra casa: che la luce, il vento, le onde ed il calore del nostro pianeta vengano usati per creare ciò di cui sentiamo la necessità.
Sogno un giorno in cui il denaro verrà bruciato per riscaldare i focolari e le armi fuse per creare rotaie, letti e banchi di scuola.
Sogno un giorno in cui tutti vivano secondo virtù, permettendo la libera espressione del pensiero e delle proprie qualità.
Sogno un giorno in cui le comunità si incontreranno per crescere assieme, portando verso l'Alto tutto quello che ci riguarda.
Sogno un giorno in cui l'arte e la conoscenza verranno messe al primo posto, in modo da dare a tutti la possibilità di mostrare cosa hanno dentro e di poterlo coltivare, accrescere, divulgare ed affinare.
Sogno un giorno in cui l'Umanità tutta si alzerà in piedi, conscia dell'inutilità della violenza e della prevaricazione, ringraziando ogni giorno per il bellissimo dono della vita che ci è stato fatto.
Sogno un mondo che vive in armonia con se stesso...
Si... sono un sognatore.}"

Siamo sognatori e non ci vogliamo svegliare.... non solo Federico, non solo io, non siamo pochi... allora io credo, che si può, senza fretta, iniziare il cambiamento, anzi dentro ogni sognatore già sta iniziando!
E allora forza, alimentiamo questo tipo di realtà che non può far altro che del bene...
Nell'AniMo Antico





2 commenti:

  1. bellissimo post e grazie di avermi fatto conoscere quel Sognatore...
    viva i sogni che nascendo dentro di noi già si manifestano! ♥

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per averlo risvegliato :)
    Viva i sogni che la nostra anima ci suggerisce... <3

    RispondiElimina

Google+