Follow by Email

lunedì 9 dicembre 2013

Considerazioni personali sull'Amore

Non si smette mai di aspettare l'Anima Gemella...
Per quanto una persona possa sentirsi completa..
Per quanto una persona possa sentirsi illuminata e abbia trasceso il desiderio...
Per quanto una persona abbia degli obbiettivi spirituali che distolgono dall'aspetto romantico...
Per quanto una persona possa aver realmente rinunciato a cercarla...
Non si smette, perchè è nella natura di tutte le forme di vita avere la propria metà...
Vi sono più difficoltà  in uno stato di consapevolezza maggiore, in una coscienza più spirituale, perchè si evita di farsi accecare da una qualsiasi "luce" tra molte ma si cerca solo la "propria".
Tutto diventa talmente relativo che anche il concetto di amore assume sfumature diverse dall'amore romantico a cui siamo abituati ad attribuire il concetto di sentimento.
La maggior parte della gente pur di sentirsi amato, pur di amare e sentirsi parte di qualcosa, accetta il compromesso di avere qualcuno accanto sorvolando sulle incomprensioni dell'anima , pensando egoicamente che in fondo sia giusto...onesto..
Credo che accettare la diversità delle persone intorno a noi sia un bene, anzi un dovere che si ha l'uno verso l'altro... ma la condivisione della propria vita e della propria intimità, il donarsi reciprocamente l'uno all'altro...è tutta un'altra storia...
Molto spesso l'esigenza di accogliere esclusivamente quella "metà della nostra Monade personale", crea solitudine.
Le persone molto profonde sono spesso sole, ma non isolate, aiutano molti, stanno tra la gente per regalare sempre un sorriso, e all'occorrenza dare una mano.
 Provano una forte empatia per  tutte le forme di vita
... ma spesso non hanno una persona accanto, troppo importante per loro "esserci", per gli altri ma anche "essere presenti" nella propria esistenza consapevole, e una condizione importante della loro vita è "non subire la possessione di un compagno che non capisce il ruolo di chi non vuole vivere la propria vita nell'egoismo.
L'Amore, quello di livello superiore, non dovrebbe conoscere sentimenti bassi ed egoici, ma l'assoluta accettazione e condivisione di ciò che si è per quello che si è...
E' l'esigenza di fondere le anime e non solo il corpo;
è la consapevolezza che la persona scelta è la "tua metà";
è la scissione primordiale della tua Anima, che incontri per avere la perfetta congiunzione attraverso le molteplici vite terrene...
E' l'obbiettivo che l'anima si prefigge prima di reincarnarsi, la formazione dell'unione perfetta attraverso prove ed esperienze, attraverso il cammino della vita che si sceglie...
Non ho la certezza assoluta di tutto ciò, ma sento fortemente vere queste affermazioni, sento profondamente archetipica questa conditio sine qua non per accedere alla vera completezza insieme a un individuo carnalmente separato da noi ma scisso e creato dalla stessa Anima antica.
L'obbiettivo è creare la Monade prima dentro di noi, poi nel nostro microcosmo ossia la vita, e in fine nel macrocosmo, come in alto così in basso...
Nell'AniMo Antico
La Fiamma Gemella
Momenti di solitudine
Yin e Yang
L'Amore Universale
Noi e l'Universo
L'altra Parte di Noi
Ti Amo. Un Amore Universale
L'Abbraccio

Nessun commento:

Posta un commento

Google+